Skip to content

Cancer movies

novembre 10, 2011
tags: ,

Pare che il cancro sia il nuovo soggetto prediletto dal cinema. O forse questi tristi tempi ispirano solo questo. O magari, dopo anni di taboo, registi e sceneggiatori trovano la via dell'epressione tutti insieme, adesso. Perché dopo La guerre est déclarée e dopo Restless di Gus Van Sant, oggi sono capitata a vedere Toutes nos envies – la storia di una giovane madre che – indovinate? – ha un tumore al cervello.

E inizio a chiedermi se per caso non ho un po' la sindrome di Eggers in L'opera struggente di un formidabile genio, quando, dopo la morte di entrambi i genitori, "sente" su di sé le tragedie e la morte di chiunque.

Cioè, riassumendo: se non avessi vissuto quello che ho vissuto sarei andata a vedere Tin tin?

Annunci
3 commenti leave one →
  1. novembre 10, 2011 3:06 pm

    mmm
    io pensavo di andarci lo stesso a vedere tin tin, dici che è brutto?
    😉

  2. utente anonimo permalink
    novembre 10, 2011 7:17 pm

    Ti consiglio This must be the place, a me è piaciuto, però come si dice, "non è bello ciò che è bello è bello ciò che piace".
    4 p

  3. novembre 11, 2011 12:51 am

    mmmmm
    m'hanno detto brutte cose…però del tuo parere mi fido di più…vacci e fammi la recensione, dàiiii 🙂
    4P, me lo sono perso! anche di quello mi hanno parlato male, ma io amo sean penn quindi adesso vorrei tanto vederlo e non c'è più da nessuna parte, arghhhhhh!!!!
    s

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: