Skip to content

Serendipity

luglio 29, 2011
tags:

Parigi è la città più bella del mondo, in cui tutto è splendido e funziona benissimo. A parte le piste ciclabili. Non so se abbiate un'idea di cosa sia andare in bicicletta qui. Voglio dire, adesso c'è questa cosa dei velib', che prendi le biciclette in prestito dove vuoi e le riposi quando non ti servono più ed è un'idea ingeniosissima, davvero, e poi per invogliare a usarle hanno fatto un sacco di piste ciclabili. In via Saint Maur, ad esempio, c'è traffico peggio che in tangenziale, ma io mi sento tranquillissima ad andare contromano nei 4 centimetri 4 riservati alle biciclette. Anche se ogni tanto c'è qualche pirla ci parcheggia sopra e io devo buttarmi al centro della strada per sorpassarlo, mentre i fari delle auto che arrivano in controsenso mi abbagliano e vabbé, sono bei momenti. Tipo che capisco come si sente un coniglio che sta per essere investito.
Ma ci sono anche gli automobilisti gentili, che si fermano, hanno pietà, e mi lasciano attraversare, anche se i nervosetti dietro gli claxonano alla grande. Ma cosa suonate a fare?!? Non vedete che tanto è tutto bloccato e comunque non andreste avanti di più di tre metri?!? Non vedono.

Insomma che il poveretto che oggi mi ha fatto segno di passare l'hanno martirizzato a colpi di claxon e il mio cenno di ringraziamento non credo basti ad equilibrare le cose. Ma tant pis. Ero talmente isterica dopo la pedalata che mi sono affrettata a riporre il velib' alla prima stazione in vista. E subito dopo un'auto si accosta. Un'auto della polizia, dovrei dire. Con quattro poliziotti dentro (due davanti e due di dietro).

– Signora! Signorina, ma va bé.
– Come posso aiutarla?
Non so se sono più storidita o ingenua.
– Lei ha attraversato con il rosso.
– Eh??
Poco fa. All'incrocio.
– MMM???
– Una macchina l'ha fatta passare e lei ha attraversato.
– Sì.
– Ma era rosso.
– Ah. Crede che avrei dovuto spiegare al povero diavolo che si è fermato che no, grazie, io non passavo?
– Bè…sì. Insomma, lo dico per lei. Non bisogna ascoltare la gente.
– Ma scusi, secondo lei uno mi fa segno di passare e poi cambia idea e mi stira???

Mentre la tizia si trattiene dal ridere e fa cenno al collega di ripartire, ho la prova: Parigi è la città più bella del mondo, in cui tutto è splendido e funziona benissimo e i bravi poliziotti si preoccupano di insegnare a noi avventati cittadini come attraversare la strada.

Annunci
10 commenti leave one →
  1. luglio 29, 2011 4:19 pm

    Non vedo l'ora di arrivare a Cervia, dove il massimo è pedalare in bici contromano per i sensi unici, altro che pista ciclabile…

    19/08/2008:

    Ma qui è il paese di Bengodi. Qui per noi biciclettisti è una manna. In tanti anni di permanenza non me ne ero mai accorta, forse perchè mi sono sempre spostata a piedi, ma quest'anno, invece, la bicicletta la fa da padrona.

    Qui regna l'anarchia, in bici tutto è permesso e conceso, il codice della strada va a farsi friggere.

    Che bella sensazione pedalare contromano per un senso unico!

  2. luglio 30, 2011 4:32 pm

    Sei vuoi provare la vera ANARCHIA CICLISTICA fai un salto a Ferrara, io purtroppo essendo pendolare su Bologna, per lavoro, mi sposto solo in auto, ma nel fine settimana mi sbizzarisco per la città.
    Qua i vigili sono frustrati che non ti immagini perchè… le biciclette non hanno la targa!!!!
    ciao, anna fe

  3. agosto 1, 2011 7:58 am

    Secondo la statistica – scienza esatta (dicono) – qui a Londra la cosa piu' pericolosa e' andare in bici. Pare faccia piu' vittime che qualsias altr attivita'.Insomma, la biciletta e' per aspiranti suicidi e amanti del pericolo. Per uomini e donne vere, per indiana jones a caccia dello smeraldo verde, tra autobus a 2 pianirossi e taxi neri dal fascino retro'…
    Io nonci ho mai provato… si sa mai πŸ˜‰

  4. agosto 1, 2011 9:34 am

    ziacris, credo che verrò ad abitare lì 😐
    t&g, ma qui i vigili sn tr veloci…mi hanno beccata quando ho "parcheggiato" la bici!
    ch., a londra circolate anche nel senso sbagliato, se mi cimento con la bici nn arrivo a sera πŸ™‚
    s

  5. utente anonimo permalink
    agosto 1, 2011 12:01 pm

    Tanti auguriiiiiiiiiiiii!!!!

    Vero

  6. utente anonimo permalink
    agosto 1, 2011 12:20 pm

    Sissi…augurissssssssimi!
    Buon compleanno.

    Kisses

  7. agosto 1, 2011 12:24 pm

    grazie ragazze, pensavo che a non festeggiare si invecchiassi di meno, ma non mi lasciate scampo πŸ™‚
    baci
    s

  8. agosto 1, 2011 4:29 pm

    Ciao cittadina avventata , tanti tanti auguri!!!!!!!!!!!!!!

  9. utente anonimo permalink
    agosto 1, 2011 10:23 pm

    Urca è vero, c'è una leonessa in bicicletta, pistaaaaaaa che arrivaaa.
    Augurissimiiii.
    4 p

  10. agosto 2, 2011 12:04 am

    grazie camden πŸ™‚
    4P, fai poco la spiritosa che ti investo πŸ™‚ grazie πŸ™‚
    s

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: