Skip to content

Come fare una chemio perfetta in dieci passi

agosto 27, 2009
tags:

1 – Scegliersi un libro di adeguato interesse. Cioè Cosmo. Oppure Stendhal, per affascinare il medico figo e intelligente. Topolino per creare argomenti di discussione con il young young doctor.

2 – Mi capita di nuovo il gay e brutto. Gentile però. Si complimenta per il mio cappello fiorato e ignora il mio libro (“Firmin”, Sam Savage).

– "Bonjour. Volevo chiederle se l’esplosione anormale dei miei globuli bianchi avesse una spiegazione."

– "Non c’è niente di cui preoccuparsi."

– "Io non sono preoccupata. Solo che il mio medico curante, che non è un’ematologa, si chiedeva se ci fossero condizioni particolari che favoriscano il loro aumento." Dio, che leccaculo che sono.

– "No, no. Gli dica pure che non si deve preoccupare." Va bé.

 – "Posso andare in vacanza?"

– "Sì." Ottimo.

3 – Almeno ha spirito pratico, si scorda di provarmi la febbre e la pressione, ma ordina subito la chemio. Serve un’ora per preparare i prodotti, quindi prima dà l’ok, prima ci sbrighiamo.

4 – – "Mademoiselle R*!"  Un grido entusiasta. La mia infermiera pazza preferita.

– "C’è libera la stanza numero due, ma ne preferisce una con finestra, no? Allora aspetti cinque minuti che gliela preparo." La adoro.

Toglie il cerotto anestetitzzante, mi centra il port e inizia a farmi scorrere l’antinausea nella flebo. Tanto la nausea l’ho al contatto con gli odori, quindi o provvedo a farmi venire uno splendido raffreddore per la prossima volta o non ci posso fare niente.

5 – Arriva Laeti e subito dopo la Blonde. Dopo tre quarti d’ora precisi, l’odioso bipbiiiiiip della macchina della chemio interrompe la nostra animatissima conversazione (il massaggio shiatsu porta reali benefici? A voi la parola).

L’infermiera innietta nella flebo gli altri tre prodotti con una siringa, quindici minuti al massimo e sono libera.

6 – Corro al bagno, mi scoccia andarci con la flebo e mi scappa una pipì epica.

7 – Convocazione per la prossima volta, tra due settimane.

8 – Usciamo, tappa in farmacia per comprare gli antiemetici, tappa al bar per un succo di frutta. Sento la bocca strana e stopposa, devo mandar giù qualcosa.

9 – Breve shopping alimentare e rientro. Ignoro la stanchezza e organizzo cena a casa con Laeti e SPM1.

10 – Alle due vado a dormire. Alle tre riaccendo la luce. Alle quattro mi addormento. Alle sette mi alzo.

 Buongiorno!

Annunci
18 commenti leave one →
  1. utente anonimo permalink
    agosto 27, 2009 2:00 pm

    Purtroppo ho fatto, anzi “ricevuto” una sola volta lo Shiatzu (complice il crudele destino che non mi ha fatto nascere dove avrei dovuto, cioè Imperatrice d’Austria o sorella di Paris Hilton) ma ti assicuro che è spettacolare! Regala, in meno di un’ora, la sensazione di almeno 3 giorni di vacanza. Poi però devi andare a casa e stare in silenzio per altre 6 ore, perchè ti darà un immenso fastidio che la tua pace interiore sia disturbata dalle sciocche necessità terrene di gatto, fidanzato ed eventuali scocciatori telefonici!!
    bacioni!!
    Vero

  2. utente anonimo permalink
    agosto 27, 2009 2:04 pm

    Superorganizzata!!! io da quando la nausea psicologica iniziava a tormentarmi necessitavo solo di 2 cose…..luce spenta e lettore mp3…a costo di passare per cafone di parlare non ne avevo proprio voglia…e quelle 3h e mezza sembravano interminabili!

    Endriu

  3. agosto 27, 2009 11:27 pm

    Vero, non male come recensione, ho giusto giusto un voucher per massaggio che chiede sola che mi decida…
    Endriu, penso che non sia male come tecnica, ma fino ad ora sono riuscita a reclutare intrattenimenti personalizzati che si sono rivelati altrettanto efficaci!
    sissi

  4. agosto 28, 2009 10:06 am

    hO SENTITO PARLARE DI MASSAGGI, MAMMA MIA CHE MAGNIFICENZA!!!!!!!!!!!!!!!
    Mi hanno regalato per il mio compleanno, qualche settimana fa, un ingresso alle terme (forse l’ho già scritto, mah non mi ricordo) comunque ho RICEVUTO anch’io un super-rilassante massaggio antistress della durata di 50 min., mai provato a parte i soliti massaggi
    medici, ero rilassata ed energica nello stesso tempo. Che bello avere qualcuno che si prende cura del tuo corpo, senza volere niente in cambio!!! ahahahahah che cazzatona che ho sparato va be’ dai passamela per buona!!!!
    Ragazzo fragola silenzio stampa??
    Baciotto
    4P

  5. agosto 28, 2009 4:53 pm

    Sai che io una volta avevo iniziato a leggere un libro durante le sedute di chemio, ma poi non l’ho finito. E non sono più riuscita a prenderlo in mano. Appena avvicino le dita al dorso e vedo la copertina mi torna in mente la nausea…
    Forse sarebbe ora di dimenticarla…
    La psiche influisce troppo in questi casi…

  6. agosto 28, 2009 11:01 pm

    4P, ma spiegami meglio che sono una debuttante nei massaggi…svedese, con pietre, shiatsu, ayurvedico…come faccio a scegliere??? devo provarli tutti??? ah…perché no…
    camden…confesso…il mio è già stato abbandonato :S
    sissi

  7. agosto 29, 2009 4:58 pm

    Durante la chemio c’è anche chi vede DVD, chi ascolta musica, chi parla-parla-parla…Io leggevo riviste e ogni tanto spettegolavo un po’. E’ vero che questi reparti pèullulano di infermiere pazze (me ne ricordo una in particolare, simpaticissima, con i codini)!
    Se non avessi scritto sul blog penso che molte cose me le sarei scordata, ed ora mi tornerebbe in mente solo la nausea…Un abbraccio forte, ogni tappa in più va festeggiata come si deve!:*

  8. agosto 29, 2009 11:14 pm

    E’ stato un normale massaggio antistress (così definito sull’opuscolo), nè ayurvedico nè shiatsu. Si potevano fare anche questi, oppure linfodrenaggio, riflessologia plantare, mass. viso, o il massaggio tradizionale o parziale.
    Mi hanno regalato l’antistress e mi sono cuccata quello che il convento passava, ma che figata ragazzi!!!!!
    La prossima volta, penso di andare con delle mie amiche. Non per chissà quale motivo, ma mio marito non era così entusiasto. Lui è sempre molto scettico in queste cose, e poi fra donne ci si diverte di più, non c’è niente da fare!!!!!
    Non so se rifarò il massaggio xchè il tutto è un po’ costoso, vedremo, se no mi accontenterò di tutto il resto che va benissimo ugualmente.
    Sono andata a vedere il derby (di calcio) a casa dei miei, gridavamo come forsennati, abbiamo vinto 4 a 0. Sono interista. E tu dirai,mi sembra di sentirti “e chi se ne frega”!! Fa niente sono del leone e interista, ahahahahah.
    Ho visto, credo sia l’ultimo film di Bred Pitt, “Lo strano caso di Benjamin…..”, molto carino, tu l’hai visto e cosa ne pensi??
    Ciao leonessa un baciotto
    4P

  9. agosto 30, 2009 5:41 pm

    bene, una di meno, brava! un abbraccio dal rientro…

  10. agosto 30, 2009 6:51 pm

    4P, un altro commento del genere e ti censuro ad vitam…
    …qui so tifa rossonero!!!
    sissi

  11. utente anonimo permalink
    agosto 30, 2009 7:34 pm

    brava sissi!!! i cugini nerazzurri ci infastidiscono!!

    Endriu

  12. agosto 30, 2009 8:30 pm

    Ma non mi dire!!!!!!!!!!!
    Lo sport unisce………..
    Ognuno tifa chi vuole, vedete come siamo comprensivi noi interisti!!!! ahahahahahahahahahahahaaaa
    Ma non c’è nessuno che mi appoggia?????
    Baciottone Sissi rossonera

  13. utente anonimo permalink
    agosto 30, 2009 8:30 pm

    Non disdegno rimanere nell’anonimato, ma la sigla che mi hai appioppato mi sembra il nome di una navicella spaziale!

    Dali 🙂

  14. agosto 30, 2009 8:54 pm

    E che dire, dello psiconano che ha abbandonato lo stadio prima che la partita finisse, ma dai xfavore, la propria squadra si sostiene sempre, soprattutto quando perde. Riflettete milanisti riflettete!!!!!!!!!!!!
    Pensare che ci governa pure!!!!!!!!!!!
    A parte tutto, ognuno chiaramente è libero di scegliere, ci mancherebbe pure.
    Ciao Sissina
    4P

  15. utente anonimo permalink
    agosto 31, 2009 8:36 am

    Dali, ma tu saresti SPM1? Ahahahah, effettivamente ricorda C1P8 di Guerre Stellari!

    Comunque Silvia, il tuo medico gay si rende conto delle conseguenze del suo “Sì, puoi andare in vacanza”?

    Sara

  16. agosto 31, 2009 9:28 pm

    4P, io sono assolutamente per la libertà di scelta, ma l’inter non è un’opzione!!!
    dali, scusa, io volevo proteggere le mie fonti…allora facciamo che pubblico anche la tua foto, ne hai in mente qualcuna in particolare?!?
    sara…no, il poveretto non sa cosa sta autorizzando…!ma per il momento sarà saggia…:)

  17. settembre 1, 2009 11:00 am

    quante sedute ti mancano?

  18. settembre 1, 2009 7:01 pm

    ancora tre…!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: