Skip to content

21st century Sissi

agosto 7, 2009
tags:

Ho pensionato il mio mp3 a pile. Ora ne ho uno nuovo, tecnologicissimo, da milardi di giga. Consigli per riempirlo?

Annunci
13 commenti leave one →
  1. agosto 7, 2009 12:27 am

    Credo non sia difficile riempirlo…
    Alessandra

  2. agosto 7, 2009 9:08 am

    ovviamente mi ripeto: mettici dentro “illinoise” di Sufjan Stevens, che è la mia ossessione del momento, ma per alleggerirti un po’, se il genere ti fa allegria come a me, le Puppini Sisters. Oltre a questi, nel mio mp3 (sono maniaca, io ne ho due!) ho tutto “In direzione ostinata e contraria”, tutti i doors, i police, springsteen, cat stevens, una selezione di musica classica, una selezione di un 300 canzoni (da Moonlight Shadow a Like a Rolling Stone), Amy Winehouse, e le varie playlist che mi hanno fatto gli amici per le lunghe chemio dello scorso anno. Ah, e poi tutto Nick Cave, è ovvio

  3. agosto 7, 2009 9:30 am

    Se rimane un piccolo angolino per un po’ di jazz ti consiglio Stefano Bollani, Paolo Fresu ed Enrico Rava. Mettiti anche qualche live (di qualsiasi cantante), vedrai che carica di dà la folla urlante…

    La Zia settenote.

  4. utente anonimo permalink
    agosto 7, 2009 9:40 am

    E Vasco???????

    #6 ; )

  5. agosto 7, 2009 11:01 am

    Io ho il problema contrario, cioè quali togliere perché non ce ne entrano più!!
    Ti consiglio Nick Drake, anche se …dipende dai momenti. Potrebbe intristirti o…toccarti il cuore!

  6. agosto 7, 2009 1:55 pm

    Il mio papà ti saluta.
    Ma i miei consigli sono assai più trash.
    – I will survive ma quella dei Cake (e che cazzo, è il massimo celodurismo femminile)
    – It’s raining men ma quella originale delle weathergirls
    Boh, altro?

  7. agosto 7, 2009 5:45 pm

    @ pagine scure: quelle ce l’ho anche io nelle canzoni varie, altro che trash, sono OBBLIGATORIE!! 😉

  8. agosto 7, 2009 8:01 pm

    Io suggerisco Antony and the Johnsons, non so se ti piace il genere, ma la sua voce, secondo me, è un piccolo miracolo

  9. agosto 8, 2009 1:28 am

    merci à tout le monde, sto aggiungendo…!

  10. agosto 9, 2009 2:38 pm

    La vita senza musica non posso immaginarmela, le da quelo tocco in più che fa sempre la differenza.
    I miei ascolti preferiti vanno alla musica country Crosby, Simon and Garfunkel (non mi ricordo come si scrive), ma a secondo dei momenti, da come mi sento da cosa ho bisogno.
    La mia amatissima Jenis Joplin, poi Rod Stewart, Michel Bublè, Tracy Chapman, Alicya Kiss, dei bei mix di colonno sonore di film, Spiritual Natives CD wind’s song flutes indians, new age, i fatidici Rolling Stones, e altri ancora mi verranno in mente.
    Sono di passagio a Milano, adesso vado sui colli piacentini una decina di giorni con mamma, papy, Romy e consorte.
    Un bacioabbraccione
    4P

  11. agosto 10, 2009 9:16 am

    Sono musicalmente onnivora, quindi ho (e quoto) praticamente tutto quello che ho ti hanno suggerito gli altri…mi permetto di aggiungere gli Stadio, sottovalutata punta di diamante della musica italiana!;-)

  12. agosto 10, 2009 9:17 am

    Ho pasticciato con le parole, scusa…

  13. agosto 17, 2009 4:07 pm

    Qualcosa di moderno: Sone Cold Sober, di Paloma Faith. C’è bisogno di carica, con o senza le pile.
    Ti ammiro tantissimo, baci.
    Astoria.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: